Servizi:

Parola ai clienti:

"Questa azienda ci ha permesso di fare un salto di qualità per quanto riguarda tutte Le esigenze di comunicazione e di stampa"

             Hotel Molino Rosso
                Michela Galassi


TITOLO

CARATTERI TIPOGRAFICI

Sommaria classificazione dei caratteri per la stampa. Ogni tipografia ha un proprio campionario di caratteri. Anche l’agenzia pubblicitaria più strutturata concorda la scelta del carattere di stampa con il Cliente. Scantype ha suddiviso, per praticità dello studio grafico, il parco font in sette famiglie.

GLI ELZEVIRI (Old style)

Furono disegnati sulla minuscola umanistica. Scritto con una penna non troppo grossa, non hanno pieni troppo contrastati. La penna era tenuta con una angolazione di circa 30°: di qui la forma triangolare delle grazie e la netta inclinazione dei diametri dei caratteri tondi. Le discendenti sono derivate dalla “minuscola carolingia” e le maiuscole dalla “Capitalis quadrata” romana. La sua prima comparsa come carattere da stampa in Italia avvenne verso in 1470 a Venezia. La versione che il fonditore di caratteri francese Claude Garamond fece a metà del 16° secolo, fu uno degli esempi più espressivi ed eleganti di carattere elzeviro mai costruito. Le caratteristiche fondamentali sono il lieve contrasto tra pieni e vuoti, l’inclinazione verso sinistra, il dolce raccordo tra le aste e le grazie triangolari.
Esempi: Galliard, Garamond, Palatino, Stempel Garamond.

Storia tipografia Imola





GLI ELZEVIRI DI TRANSIZIONE

A metà del 17° secolo, quando l’Olanda e i Paesi Bassi sono leader dell’arte della stampa, si producono caratteri che, pur essendo di origine veneziana, hanno armonie completamente diverse. L’asse dei rotondi non è inclinato, il contrasto tra pieni e vuoti è assai più pronunciato, le grazie leggermente arrotondate non sono più triangolari. Spesso l’altezza dell’occhio è assai più pronunciata. I caratteri disegnati verso la fine di questo periodo si avvicinano già allo stile dei “classici”. Vi si trovano già in embrione tutti gli elementi stilistici che domineranno gli stili del periodo cosiddetto “classico”.
Esempi: Americana, Bookman, Caslon Antique, Century Old Style, New Baskerville, Tiffany, Times, Zapf Chancery.

Storia tipografia Imola

PAG 1/3


CURIOSITÁ:

ARTICOLI DI INTERESSE:

STORIA DELLA TIPOGRAFIA:

TIPOGRAFIA A IMOLA PASSATO PRESENTE E FUTURO

Vuoi scoprire la storia della tipografia a imola, i metodi di stampa, lo studio grafico, le tecniche, i vecchi tipografi di un tempo come lavoravano? clicca qui

STORIA DEI CARATTERI:

CLASSIFICAZIONE DEI CARATTERI

Ogni tipografia ha un proprio campionario di caratteri. Anche l’agenzia pubblicitaria più strutturata concorda la scelta del carattere di stampa... clicca qui

STORIA DEL TIMBRO:

IL PRIMO TIMBRIFICIO LASER

I timbri oggi si producono con il laser e si vendono anche online. L’invenzione del timbro probabilmente ha origine oltre 10.000 anni fa. Gli scavi archeologici hanno restituito “impronte”...clicca qui

STORIA DELLA CARTA:

LA CARTA, PRODOTTO NATURALE PER LA COMUNICAZIONE

La carta è nata in Cina nel 105 d.C. Un impiegato statale la fabbricò con fibre di scorza di gelso, alghe e stracci. Dalla Cina la ... clicca qui